Prima di partire poniti gli obiettivi giusti

 

Fare una dieta è come arredare casa.

E’ faticoso, i dubbi si susseguono l’un l’altro, ma la soddisfazione che provi quando quello che avevi in mente prende forma non ha eguali.

Arredare richiede organizzazione, non lo faresti mai prendendo dei mobili a caso o scegliendo il colore delle pareti puntando un dito.

 

 

Allo stesso modo non puoi fare una dieta pensando di perdere peso, risolvere i problemi digestivi e rimodellando le forme tutto assieme.

Bisogna scegliere, partendo da quello che è prioritario.

Scegliere delinea che direzione percorrere e quali azioni mettere in atto. Non scegliere significa partire con un’idea, cambiarla nel mentre e infine perdersi.

 


Poi scopri il tuo punto di partenza


Arredare è molto di più di comprare i mobili che ti piacciono e metterli in casa: prima si fa valuta cosa c’è da fare e poi si agisce di conseguenza.

 

 


Abitudini, alimentazione, sonno, stress e movimento: tutto è legato alla tua salute e benessere.

Fare una dieta senza valutare il punto di partenza è come arredare una casa di mobili pregiati, ma senza finestre e con i muri rovinati.

 


Quindi pensa a quali azioni fare

 

Soltanto quando hai in mano tutti gli elementi e hai ben chiaro dove andare puoi delineare tutti gli step da seguire.
E, a questo punto, partire.

 


Se vuoi il mio aiuto ti offro questi 3 percorsi

 

Ognuno di noi è diverso:


– Qualcuno preferisce comprare i mobili e arredare come vuole.

– Altri vogliono acquistare i mobili, ma desiderano consigli su come arredare nel modo migliore.

– Altri si trovano meglio a decidere solo lo stile e lasciare carta bianca al designer.

 

 

Per questo puoi scegliere tra 3 differenti percorsi:


– Autonomo: prendi quello che ti serve e le istruzioni per metterlo in atto (1 mese)

– Bilanciato: equilibrio tra autonomia e confronto (3 mesi)

– Affiancato: supporto individuale, riservato e continuo (3 mesi)

 

Clicca per andare sulla pagina dei percorsi offerti: