pezzi di cioccolato fondente ricoperti di cioccolato fuso su un tagliere di legno.

Caldo e fondente: ricette invernali a base di cioccolato

“Cioccolatoterapia”

Il cioccolato fondente (quello davvero fondente: dall’80% in sù) è un alimento dagli innumerevoli benefici per la salute umana. Grazie al suo contenuto di magnesio (miorilassante) e triptofano (precursore della Serotonina, ormone del “benessere”) il cioccolato sostiene e supporta il benessere psicofisico. Il consumo di cioccolato favorisce il rilascio di endorfine, sostanze con azione analgesica e che ci fanno “sentire bene”. Non dimentichiamo, poi, che il cioccolato fondente è, ricco di polifenoli, come la teobromina, sostanze ad azione antinfiammatoria e in grado di migliorare la salute cardiovascolare.

 

Il cioccolato fondente è, quindi, un alimento eccezionale, dalle proprietà quasi terapeutiche, ideale per il benessere del corpo e della mente. Secondo un certo tipo di logica, un alimento così benefico dovrebbe essere disgustoso, praticamente immangiabile e invece no, il cioccolato fondente è pure buono, fin troppo, tanto che molti limitano il suo utilizzo proprio perché non ritengono possibile che un alimento così buono possa anche fare bene (e così tanto!).

 

E, invece, in questo caso, bontà e salute viaggiano di pari passo. Il cioccolato è, quindi, un alimento che non deve mancare nella propria alimentazione soprattutto d’inverno, quando il freddo e la scarsa luce solare mettono a dura prova il benessere. In questi casi il cioccolato fondente va usato religiosamente, ogni giorno e più volte al giorno, se necessario.

 

In questo articolo
vedrai 3+2 ricette a base di cioccolato fondente. Anche se ti consiglio di preferire l’utilizzo del cioccolato molto fondente e del cacao amaro in polvere, se ti va, ogni tanto puoi usare cioccolate più dolci come la cioccolata al latte o, addirittura, il cioccolato bianco. Il cioccolato al latte e il cioccolato bianco contengono molti zuccheri e, perciò, è bene evitarne il consumo eccessivo. Ma se li usi ogni tanto, anche solo per cambiare sapore o appagare la vista, male non ti fanno di certo.

 


Caldo e fondente: ricette invernali a base di cioccolato


Porridge al cioccolato fondente 

In un pentolino aggiungi il latte (vegetale o di mucca), il cioccolato fondente a pezzi molto piccoli, il cacao amaro (facoltativo) e i fiocchi di avena. Rapporto fiocchi di avena : latte = 50 g : 200 ml (all’incirca), cioccolato fondente ad libitum.


A fuoco basso cucina il porridge per pochi minuti, ossia per il tempo necessario affinché i fiocchi assorbano il latte. A quel punto, il porridge è pronto. Puoi mangiare il porridge così com’è oppure, ancora meglio, puoi completare la ricetta aggiungendo delle gocce di cioccolato fondente e/o granella di frutta secca e/o cocco rapè.


Questo porridge può essere consumato anche tutti i giorni a colazione anzi, volendo, puoi aggiungere della frutta fresca per aumentare il potere nutritivo complessivo. Quando invece vorrai qualcosa di più goloso e dolce (es. la domenica mattina) ti basterà seguire la ricetta originale arricchendola di panna montata (o liquida in aggiunta al porridge) e/o sostituendo le gocce di cioccolato fondente con gocce di cioccolato bianco e/o accompagnando il tutto con i tuoi biscotti preferiti.

 

Bulletproof Cocoa 

Il Bulletproof Cocoa è come il Bulletproof Coffee, ma con la cioccolata al posto del caffè. Se non sai cos’è il Bulletproof Coffee rimediamo subito: Il Bulletproof Coffee è normale caffè addizionato con olio di cocco o olii MCT. L’olio di cocco e gli olii MCT sono ricchi di acidi grassi a catena media e corta (MCT sta proprio per Medium Chain Triglycerides – Acidi Grassi a Catena Media). Gli acidi grassi a catena media e corta si “bruciano” più facilmente nei mitocondri rispetto agli acidi grassi a catena lunga. Questa “facilità di combustione” rende a) meno probabile che questi acidi grassi finiscano per essere depositati nel tuo tessuto adiposo e b) siccome i grassi sono ricchi di energia la loro “combustione” ti regala ore di energie e sazietà riducendo il rischio di improvvisi cali di energia o attacchi di fame (che magari ti porterebbero a consumare quello che trovi sottomano. Il che significa, spesso, dolcetti e patatine).


Il Bulletproof Cocoa è uguale al Bulletproof Coffee con la sola differenza che usi la cioccolata calda al posto del caffè. 


In un contenitore metti in ammollo in acqua fredda per 5 minuti un foglio di colla di pesce (servirà per rendere più densa la bevanda). A parte scalda il latte (200-250 ml) in un pentolino assieme al cacao amaro e al cioccolato fondente a pezzi. Aggiungi l’olio di cocco e la colla di pesce strizzata al latte, continuando a mescolare finché la cioccolata calda non comincia a bollire. A questo punto puoi spegnere e aspettare che si raffreddi in modo che la bevanda si rassodi fino ad ottenere la classica consistenza della cioccolata calda.


In alternativa usa la tua ricetta preferita per la cioccolata calda a cui, semplicemente, aggiungi l’olio di cocco e/o l’olio MCT. Usa la tua ricetta preferita, ma evita quelle che prevedano l’utilizzo di maizena, farina, zucchero o cioccolato al latte. Si tratta di alimenti ricchi di carboidrati che andrebbero a limitare i benefici degli acidi grassi a catena media o corta. Devi sapere, infatti, che i carboidrati hanno la precedenza sui grassi a livello metabolico. Questo significa che, quando assumi un pasto in cui sono presenti sia carboidrati che grassi, il tuo organismo “brucia” per primi i carboidrati. Gli acidi grassi a catena media e corta rimangono in coda e devono aspettare che i carboidrati vengano ossidati prima che “tocchi a loro”. Però, più a lungo aspettano più è probabile che finiscano per “stufarsi” e se ne vadano via andando a depositarsi all’interno del tessuto adiposo.


Tortino al cioccolato keto

Ingredienti e quantità indicative: Burro di frutta secca al 100%, cacao amaro in polvere, olio di cocco, TIC o eritritolo per dolcificare (facoltativo), pizzico di sale.

Rapporto burro : cacao : olio = 2 : 1 : 1. Es. Mezzo bicchiere di burro + ¼ di bicchiere di cacao e ¼ di olio di cocco.


Mescola tutti gli ingredienti in un contenitore fino a ottenere un composto omogeneo e morbido. Aggiusta la consistenza regolandoti con l’olio di

cocco. Versa il composto in contenitori piccoli che possano essere messi in congelatore. Se non ne hai di specifici puoi usare la vaschetta per il

ghiaccio.

A questo punto metti tutto in congelatore e consumali quando vuoi. Non essendoci acqua questi “tortini” si riscaldano velocemente dopo averli tolti dal congelatore il che significa che puoi mangiarli poco dopo averli tolti dal congelatore senza avere la sensazione di mangiare un “surgelato”. Possono essere l’ideale sia come spuntino che come colazione rapida (magari accompagnata da un Bulletproof Coffee).


Ricette Immediate

Per quando la voglia di cioccolata compare all’improvviso e chiede di essere soddisfatta immediatamente.


Latte vegetale con cacao e cannella 

Latte vegetale + cacao amaro e/o cannella + rapido passaggio in microonde = bevanda “comfort” da usare al posto delle tisane.


Mug cake al cioccolato 

In una tazza adatta al microonde mescola bene 3 cucchiai di yogurt bianco intero, 1 cucchiaio di farina (grano, riso, avena), 1 cucchiaio di cacao amaro, 1 uovo o 100 ml di albume, 5-6 g di lievito per dolci. Una volta che il composto è omogeneo aggiungi almeno 1 cucchiaio di cioccolato fondente a pezzi e/o gocce di cioccolato e/o cioccolato al latte. Microonde al massimo per 2-3 minuti e la Mug Cake è pronta (se non ti viene benissimo riprova: ci vuole un attimo per farci l’occhio).



Conclusione

Io amo il cioccolato fondente (immagino anche tu, se stai leggendo questo articolo) e una delle cose che apprezzo di più dell’inverno, è proprio la possibilità di provare, e gustare, decine di ricette diverse a base di cioccolato fondente. Ma se, invece, non ami particolarmente il cioccolato fondente, dai un’occhiata a questo articolo LINK che ti mostra che puoi mangiare comunque cioccolato meno fondente, ma sempre sano.